Telefonare da USA

Telefonare dagli USA: modi pratici ed economici

Quando si va in vacanza all’estero, sorgono i soliti problemi su come chiamare amici e parenti in patria. Partire senza pensare a questo aspetto significa quasi sempre spendere una foruna in chiamate da cellulari o telefoni pubblici.
Abbiamo per questo voluto raccogliere una lista di possibili soluzioni al problema: come faccio a chiamare in Italia senza spendere un mucchio di soldi?
Assicurazione myusa.it vuole fornirvi tutte ma proprio tutte le risorse per risparmiare!

1) Tariffe del proprio opeatore per l’estero.

Se avete Wind, Vodafone, 3, Tim, Coop, … in sostanza, se avete un cellulare con sim italiana, dovete per prima cosa andare a visionare cosa offre la vostra compagnia telefonica. Spesso ci sono offerte anche gratuitamente attivabili, che consentono di parlare a tariffe piuttosto contenute. Se avete un abbonamento non avrete neanche la necessità di farvi ricaricare (eventualmente) la scheda. Ovvio, occhio a non esagerare!
Ricordatevi di attivare le promozioni, se non le avete già di base sul vostro piano, qualche giorno prima di partire in modo che eventuali ritardi non siano dannosi. Una volta tornati ricordatevi di disattivarle.

2) Piani per ricaricabile di operatori USA

Molto spesso si rivela l’opzione migliore, soprattutto se restate parecchio negli Stati Uniti e magari avete bisogno sia di chiamate e messaggi che di traffico internet. Potete provare ad informarvi presso i siti delle principali compagnie (Sprint, T-Mobile, At&T, Verizon) e acquistare la vostra sim una volta negli USA.

3) Schede prepagate

Per moltissimi anni sono state un must per tutti coloro che si recavano negli USA… quante Columbus di Telecom italia ho acquistato!
Oggi grazie alla diffusine della tecnolgia internet wireless (WiFi) sempre meno persone si affidano a queste card anche se spesso rimangono comunque una valida soluzione.
Le carte possono essere acquistate prima di partire ad esempio da un tabaccaio o online una volta partiti. La più celebre è la già citata Columbus di Telecom Italia che attualemte costa 12€ nella sua versione “big”e fornisce molti minuti verso i fissi, praticamente la metà meno verso i mobili.
Le prepagate possono acquistarsi anche in territorio americano, spesso ad un prezzo minore anche se dovete considerare che difficilmente queste avranno le istruzioni vocali in italiano.
Ricordate di chiamare da telefoni fissi che non applicano fees come quelli pubblici. Al momento la Columbus non funziona in Canada.

4) Skype, WhatsApp, …

Vista la grande diffusione del WiFi negli States molti si affidano largamente, anche se non totalmente ad applicazioni come Skype o WhatsApp, molto pratiche se si possiedono su di un dispositivo mobile come iPhone, Android, Windows Phone.
Skype consente di chiamare gratuitamente un utente skype e con tariffe basse cellulari e telefoni fissi (acquistando credito). Logicamente serve una connessione dati abbastanza veloce da ambo le parti altrimenti sarà difficile comunicare.
WhatsApp può essere ottimo per inviarsi messaggi sfruttando la rete.

Conosci altri modi per comunicare risparmiando? Segnalaceli a info[at]assicurazionemyusa.it