[dropcap type=”circle” color=”#ffffff” background=”#0d86cc”]N[/dropcap]
on basterebbero due settimane per vedere solo un quarto dei musei che New York City può offrire. Poche città al mondo possono vantare un patrimonio culturale così vasto ed in grado di coprire tantissimi generi e periodi storici. Dipinti & Sculture, design, artigianato, tecnologia & scienza, mobili, costumi, cimeli storici: ce n’è davvero per tutti i gusti.

Il problema che ci si pone quando si organizza un itinerario a New York è quando e quali musei tra tutti andare a visitare. Il quando non è una scelta così casuale, in quanto l’ideale sarebbe dedicare una visita ai musei nel primo giorno di pioggia che incontrate, oppure cercare di dilazionare le visite in modo da rendere più leggere e soddisfacenti; dipende da tanti fattori, compreso il periodo in cui viaggiate nella Grande Mela.
Ardua la scelta su quali andare: per prima cosa cercate di accontentare le vostre passioni, visitando quelli più affini a quest’ultime; poi occupatevi di quelli che vengono definiti i “principali“.

Il Metropolitan Museum di New York è probabilmente il più famoso e visitato museo della città. Una raccolta sconfinata di opere d’arte e cimeli storici provenienti da tutto il mondo e da innumerevoli periodi storici diversi. SI va dall’arte greca e romana a quella islamica, dalla pittura e scultura europea a quella americana; bellissima l’ala egizia. Servirebbero 10 pagine per descrivere in modo sommario questo sconfinato museo, voglio solo aggiungere che lo trovate nella Upper East Side di Manhattan.

Altro interessantissimo e trafficatissimo museo è il MoMA (Museum of Modern Art), una di quelle collezioni in grado realmente di farsi apprezzare da qualunque tipo di pubblico. Molto bella l’area dedicata all’arte moderna e contemporanea dove troverete opere di Picasso, Van Gogh, D’Alì e molti altri. Il museo è situato nell’Upper Midotown di Manhattan.

L’American Museum of Natural History è il più grande museo di storia naturale al mondo ed ha ospitato le riprese del celebre film “Una notte al museo” con Ben Stiller nei panni di un custode. Oltre alle zone dedicate alla storia naturale dell’uomo e degli animali, da non perdere è il Rose Center for Earth and Space dove è obbligatorio vedere lo space show “Journey to the stars” che vi porterà in un affascinate avventura tra le stelle! Il museo è sito nell’Upper West Side.

Il Solomon R. Guggenheim Museum ospita una delle più interessanti collezioni d’arte contemporanea e moderna. Il particolarissimo edificio progettato da Frank Lloyd Wright si affaccia sulla 5tha Avenue, tra l’88th e l’89th strada (Upper East Side).

Altri musei da inserire tra i topo sono la bellissima Frick Collection, appartenuta all’imprenditore milionario Henrt Clay Frick, che raccoglie opere d’arte e cimeli di varie epoche. Interessante  per chi è curioso di assaporare un po’ di arte americana, il Whitney Museum of American Art sito sempre nell’Upper East Side.
Gli amanti dell’arte orientale non possono perdersi la Japan Society e l’Asia Society.
Rinomato poi il Brooklyn Museum of Art, sito nell’omonimo borough, che raccoglie oltre 1,5 milioni di oggetti. Ad Ellis Island, nei pressi di Liberty Island dove è sita la Statua della Libertà, c’è un interessantissimo museo sull’immigrazione poiché proprio in quell’isola, ogni giorno, si decidevano le sorti di centinaia di immigrati.

E questo è solo un assaggio!

About the Author
avatar


Adoro gli Stati Uniti, ma soprattutto amo viaggiare negli Stati Uniti. La mia prima volta è stata in Arizona, Utah e California, un "on the road indimenticabile" che ha per sempre cambiato il mio modo di concepire l'idea di viaggio. Da quel giorno gli States sono una delle mie più grandi passioni, nel 2009, insieme ad altri mie amici compagni di viaggio, ho fondato myusa.it, con lo scopo di fornire risorse di viaggio utili a tutti coloro che decidono di partire negli USA.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *