Non vi è dubbio che tra noi appassionati di Stati Uniti la parola “Coast to Coast” evochi non poche emozioni. Il mito dell’on the road USA ha origine negli ormai lontani anni anni ’50 quando il grande scrittore americano della Beat Generation, Jack Kerouac, scrisse il suo capolavoro “Sulla Strada” (On the Road, il titolo originale). Per chi non lo conoscesse questo libro può essere considerato il simbolo, il manifesto dell movimento culturale Beat; un’opera autobiografica in cui Kerouac racconta i suoi viaggi per gli Stati Uniti, dove la scorrere della strada rappresenta un percorso interiore verso una nuova concezione si se stessi.

Il costa a costa è un po’ il simbolo dei viaggi in strada in terra americana, è quello che riesce a raccogliere in parte la piena essenza degli Stati Uniti d’America in un itinerario che solitamente parte dalla East Coast per raggiungere come meta finale l’assolata California, in un percorso di crescita che ricorda il viaggio della speranza narrato da Steinbeck in The Grapes of Wrath (Furore in Italiano).

Organizzare un coast to coast negli Stati Uniti non è cosa impossibile, sicuramente non sarà semplicissimo per chi è totalmente a digiuno dall’organizzare itinerari negli States ma vi posso assicurare che con un po’ di ricerche e anche con i nostri consigli, riuscirete ad arrivare in California!
Infatti iniziamo subito col dire che nella maggior parte dei casi si parte da New York (o Boston o Miami) e si arriva a San Francisco o Los Angeles. Questo è quello che possiamo definire il classico ma ognuno è assolutamente libero di disegnare il percorso che lo ispira maggiormente, tenendo conto di ciò che si potrebbe aver già visitato in precedenti viaggi americani.
Per quanto riguarda invece gli aspetti più pratici (prendendo come caso esempio che si parta da New York e si arrivi a San Francisco):

  • Quanti giorni di viaggio? Dipende molto dall’itinerario e dalle soste che intendete fare. Vi consigliamo di non essere troppo frettolosi perché rischiate di fare una visita approssimativa e di stancarvi presto. Minimo 23-25 giorni.
  • Volo aereo: normalmente conviene prenotare un normale a/r tipo Roma-New York più un volo interno come San Francisco-New York (lasciandovi magari qualche giorno di differenza tra l’arrivo a NY e la ripartenza per l’Italia in cui visitare la Grande Mela)
  • Noleggio auto: l’auto sarà la vostra compagna di viaggio per cui sceglietela grande e comoda (e magari che consuma poco anche se questo è quasi impossibile). Guardate le offerte di myusa.it in collaborazione con RentalCars per il noleggio auto in USA. Stessa cosa per le moto, devono essere comode che la strada è tanta! Inutile dirvi che un gps è davvero comodo/indispensabile per risparmiare tempo e denaro (a volte perdersi può essere interessante ma qui si parla di migliaia di km).
  • Hotel & motel: non conosciamo i vostri standard minimi quando si parla di alloggi. Noi ci armiamo di navigatore e cerchiamo sempre le solite catene nei pressi dei luoghi di interesse (Motel6, Travelodge, Days Inn, Super8, Red Roof Inn, Ramada, …). Non saranno dei cinque stelle ma sono economici e molto diffusi.

Naturalmente non dimenticatevi di stipulare prima di partire una buona assicurazione sanitaria di viaggio… Columbus myusa.it è sicuramente quello che fa per voi! Seria, affidabile, economica e con le giuste caratteristiche!

Buon viaggio on the road!

About the Author
avatar


Adoro gli Stati Uniti, ma soprattutto amo viaggiare negli Stati Uniti. La mia prima volta è stata in Arizona, Utah e California, un "on the road indimenticabile" che ha per sempre cambiato il mio modo di concepire l'idea di viaggio. Da quel giorno gli States sono una delle mie più grandi passioni, nel 2009, insieme ad altri mie amici compagni di viaggio, ho fondato myusa.it, con lo scopo di fornire risorse di viaggio utili a tutti coloro che decidono di partire negli USA.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *